fbpx

Visitare Catania: tour gastronomico

Visitare Catania tour gastronomico per scoprire il centro storico, la spiaggia vulcanica, e la tradizione culinaria!

Visitare Catania: Tour Enogastronomico

Visitare Catania: Tour gastronomico

Visitare Catania Tour gastronomico per scoprire le bellezze di Catania ed assaggiare le prelibatezze della cucina Siciliana.

La partenza del tour è alle 9.30 presso Piazza Stesicoro.

La prima tappa di Visitare Catania tour gastronomico è San Giovanni Li cuti, piccola borgata marinara nella parte est di Catania, che si raggiungerà attraverso un tragitto in metropolitana (biglietto incluso nel prezzo).

Questa luogo è stato teatro di diverse colate laviche, che oggi ne danno la caratteristica peculiare: una spiaggia formata da sabbia nera e scogli di origine vulcanica. Ammirando il mare e la spiaggia nera, proverete la tipica colazione Siciliana: granita e brioche.

Ritornati a Piazza Stesicoro, passeggerete lungo la via Etnea per raggiungere lo storico mercato del pesce. Durante la passeggiata, vi soffermerete per ammirare i punti principali della cittadina Etnea: l’anfiteatro romano, Piazza Università, ed infine Piazza Duomo. Qui, potrete visitare la Cattedrale e fare foto con il “liottru“, il simbolo di Catania.

Raggiunto il mercato del pesce, conosciuto dagli abitanti del luogo come “la pescheria“, passeggiando tra i banchi di pesce fresco, assaggerete formaggi e salumi locali, olive e prodotti sottolio.

La terza tappa del tour è la visita dall’esterno del Castello Ursino, una fortezza costruita tra il 1239 e il 1250 dall’architetto Riccardo da Lentini per conto di Federico II di Svevia. Il castello, che una volta sorgeva su una piccola collina, é circondato da un tipico fossato che lo sperava dalla terraferma. Durante la catastrofica eruzione dell’Etna del 1669, la lava raggiunse e coprì la città di Catania quasi interamente. Il Castello fu uno dei pochi edifici dell’epoca a salvarsi, grazie proprio al fossato, che fu riempito dalla lava stessa, lasciando intatta la struttura.

Qui, proverete il tipico cibo da strada della tradizione culinaria Siciliana: arancini, pizzette, cipolline, cartocciate. Tutto accompagnato da un buon calice di vino e altre bevande tipiche catanesi.

Il tour finirà intorno alle ore 14.00 a Piazza Duomo.

 

Se il vostro alloggio non é a Catania, approfittate del nostro servizio transfer per raggiungere il punto d’inizio del Tour.

Informazioni importanti

Equipaggiamento raccomandato

Scarpe comode, cappellino, protezione solare, bottiglietta d’acqua, macchina fotografica

Variazioni d'itinerario

L’itinerario potrebbe subire variazioni in base ad eventi straordinari, scioperi, cattivo tempo o altre situazioni non prevedibili e non dipendenti dalla nostra volontà.

Nota Bene: la visita a “San Giovanni Li Cuti” sarà impraticabile in caso di pioggia.

Incluso nel prezzo

Tour in piccolo gruppo

Tour leader

Metropolitana

Degustazione di prodotti tipici siciliani

Bevande

 

 

Non incluso nel prezzo

Guida turistica autorizzata

Adatto a

Tutti

Catania

Catania è una città italiana di 315 651 abitanti, capoluogo dell’omonima città metropolitanain Sicilia e cuore di un agglomerato urbano di circa 700 000 residenti[4] esteso alle pendici sud orientali del Monte Etna.

È il centro dell’area metropolitana più densamente popolata della Sicilia, e di una più ampia conurbazione nota come Sistema lineare della Sicilia orientale, che conta circa 1.700.000 abitanti su una superficie di 2.400 chilometri quadrati[5]. La città è inoltre il fulcro economico ed infrastrutturale del Distretto del Sud-Est Sicilia, istituito il 26 febbraio 2014[6] alla presenza dell’allora presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. È il più popolato comune d’Italia che non sia capoluogo di regione[7]. Principale polo industriale, logistico e commerciale della Sicilia, è sede dell’Aeroporto Vincenzo Bellini, il maggiore dell’Italia Meridionale.

Fondata nel 729 a.C. dai Calcidesi della vicina Naxos, la città vanta una storia millenaria caratterizzata da svariate dominazioni i cui resti ne arricchiscono il patrimonio artistico, architettonico e culturale[8]. Sotto la dinastia Aragonese fu capitale del Regno di Sicilia, e dal 1434 per volere di re Alfonso V è sede della più antica Università dell’isola[9]. Nel corso della sua storia è stata più volte interessata da eruzioni vulcaniche (la più imponente, in epoca storica, è quella del 1669) e da terremoti (i più catastrofici ricordati sono stati quelli del 1169 e del 1693).

Catania è stata patria, nativa o adottiva, di alcuni tra i più celebri artisti e letterati d’Italia, tra i quali i compositori Vincenzo Bellini e Giovanni Pacini e gli scrittori Giovanni Verga, Luigi Capuana, Federico De Roberto, Nino Martoglio, Vitaliano Brancati. Il barocco del suo centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’umanità, assieme a quello di sette comuni del Val di Noto (Caltagirone, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa e Scicli), nel 2002.

Cosa stai cercando?

Scrivi qui per trovare escursioni, pagine e altro