fbpx

Palermo e Cefalù o Monreale

Visita la capitale siciliana con le sue tante bellezze e Cefalù o Monreale con le loro bellissime cattedrali gotiche

Palermo e Cefalù o Monreale

Visita la capitale siciliana con le sue tante bellezze e Cefalù o Monreale con le loro stupende cattedrali gotico-normanne

La prima tappa del tour di Palermo e Cefalù o Monreale sarà Palermo.

Palermo non è solo la capitale della Sicilia, ma forse il posto più caotico, vibrante ed energico d’Europa. Originariamente fondata dai Fenici nell’VIII secolo a.C., Palermo è stata capitale siciliana sin dalla dominazione Araba nel IX secolo.

Arabi, Normanni, Francesi, Spagnoli. Tutti questi popoli hanno lasciato la loro impronta sulla città. Oggi Palermo è un mix unico di stili, architettura e arte. Combinazione di stili che è valso alla città l’inserimento tra i Siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Il tour Palermo e Cefalù o Monreale vi porterà attraverso le sue strade, con profumi e sapori del suo mercato in stile marocchino “A’ Vucciria” con tutti i più svariati prodotti a vostra disposizione. Con tutte le incredibili chiese e palazzi arabo-normanni, la città ti lascerà senza fiato.

Programmando in anticipo, per continuare la passeggiata nel pomeriggio potete scegliere se visitare Cefalù o Monreale.

Prima di dirigerci verso Cefalù o Monreale, vi offriremo un ricco snack a base di prodotti tipici di Palermo, accompagnato da acqua e vino rosso dell’Etna.

La seconda parte del Tour Palermo e Cefalù o Monreale potrà essere:

– Cefalù:

In questo delizioso villaggio di pescatori vi faremo lenire i vostri sensi. Oggi é principalmente famoso per la sua meravigliosa cattedrale normanna, inserita nel Sito UNESCO della Palermo Arabo Normanna e Cattedrali di Cefalù e Monreale. Ma é  più che soddisfacente anche solo passeggiare per le numerose stradine fiancheggiate da graziose boutique.

 

– Monreale:

Un vecchio detto siciliano afferma: “Chi va a Palermo senza visitare Monreale, parte come un asino e ritorna come un maiale”. Quando entrerai nella straordinaria cattedrale arabo-normanna di Monreale, capirai perché. Più di 6300 metri quadrati di abbaglianti mosaici bizantini raffiguranti scene bibliche su fondo dorato. Non vedrai mai più nulla di simile. Anche questo sito è inserito nella lista UNESCO della Palermo Arabo Normanna e Cattedrali di Cefalù e Monreale, un gruppo di nove Cattedrali in stile Arabo-Normanno.

Il ritorno a Catania dal Tour Palermo e Cefalù o Monreale è previsto verso le 19:00.

 

Se il vostro alloggio non è a Catania, potete raggiungerci approfittando del nostro servizio transfer.

 

 

 

Informazioni importanti

Equipaggiamento raccomandato

Scarpe comode, cappellino, protezione solare, bottiglietta d’acqua, macchina fotografica

Variazioni d'itinerario

L’itinerario potrebbe subire variazioni in base ad eventi straordinari, scioperi, cattivo tempo o altre situazioni non prevedibili e non dipendenti dalla nostra volontà

Incluso nel prezzo

Trasporto in lussuoso Minivan con aria condizionata, Mercedes o similare.

Escursione in gruppo piccolo, max 8 persone

Seggiolino per bambini (su richiesta)

Guida/autista poliglotta a disposizione per l’intera giornata

Free snack e degustazione di prodotti tipici siciliani, con acqua e vino rosso dell’Etna

Non incluso nel prezzo

Guida turistica autorizzata all’interno dei siti archeologici e/o monumenti (disponibile a pagamento e su richiesta)

Biglietti di ingresso ai monumenti

Pranzo completo

Tutto ciò non specificato nella lista “incluso nel prezzo”

Adatto a

Tutti

Palermo, Cefalù e Monreale

Cefalù è un comune italiano di 14.323 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia.

È situato sulla costa siciliana settentrionale, a circa 70 km da Palermo, ai piedi di un promontorio roccioso. È uno dei maggiori centri balneari di tutta la regione; nonostante le sue dimensioni, ogni anno attrae un rilevante flusso di turisti locali, nazionali ed esteri che, nel periodo estivo, arrivano a triplicare la popolazione, rendendo affollate le principali piazze e le strade più importanti del paese.

La cittadina, che fa parte del Parco delle Madonie, è inclusa nel club de I borghi più belli d’Italia, l’associazione dei piccoli centri italiani che si distinguono per la grande rilevanza artistica, culturale e storica, per l’armonia del tessuto urbano, la vivibilità e i servizi ai cittadini. Cefalù fa anche parte della rete dei comuni solidali.

Il duomo della città inserito nel sito Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale nel 2015 è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.È il quinto comune italiano per popolazione nonché il principale centro urbano dell’isola di Sicilia e dell’Italia insulare, secondo nel Mezzogiorno d’Italia e trentesimo a livello europeo.

Palermo è un comune italiano di 666 055 abitanti, capoluogo dell’omonima città metropolitana e della regione siciliana.

La città vanta una storia plurimillenaria e ha avuto un ruolo importante per le vicende del Mediterraneo e dell’Europa. Fondata dai Fenici tra il VII e il VI secolo a.C., viene conquistata nel 254 a.C. dai Romani ed è divenuta il principale centro dell’isola (Provincia Sicilia). Conquistata dai Vandali nel 429, passa nel 536 sotto Bisanzio e poi inesorabilmente conquistata dai Saraceni nell’831. Successivamente, con l’avvento dei Normanni e il ritorno alla cristianità, fu la città di incoronazione per i numerosi sovrani di Sicilia, proprio a questa circostanza si devono i titoli attribuiti alla città: «Prima Sedes, Corona Regis et Regni Caput». Da allora è rimasta, con alterne vicende, la capitale del Regno di Sicilia fino al 1816. Particolarmente importanti furono i Vespri siciliani, ribellione scoppiata a Palermo nel 1282.

Monreale è un comune italiano di 39 032 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia.

È la ventunesima città più popolosa della Sicilia e fa parte dell’Area metropolitana di Palermo. Distante 5 km a sud dal capoluogo, con il quale forma un unico agglomerato urbano, con i suoi 529 km² è il sesto comune d’Italia per estensione territoriale, dopo Roma, Ravenna, Cerignola, Noto e Sassari, nonché il secondo comune italiano, dopo Roma, per numero di comuni confinanti (ben 23). La città è sede arcivescovile. Il sito Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale nel 2015 è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

La città di Monreale nacque con i normanni verso l’XI secolo. Distante dalla città normanna sorgeva un antico villaggio arabo Balharā[6]. situato alle pendici del Monte Caputo a 310 m sul livello del mare.

Era questo luogo in cui i re normanni si ritiravano per riposare dalle fatiche della guerra e dal governo della Sicilia. Fu in una notte del 1171 che re Guglielmo II detto il Buono, ebbe in sogno l’apparizione della Madonna che gli svelava il posto dove era nascosto un immenso tesoro (bottino di guerra di suo padre), con il quale Guglielmo avrebbe dovuto erigere un tempio a lei dedicato. Il re diede inizio senza indugi alla costruzione del tempio, del Palazzo Arcivescovile e del chiostro. Dispose che cento monaci della Badia di Cava, con a capo l’abate Teobaldo, si trasferissero a Monreale per officiare nel tempio. Essi giunsero a Monreale il 20 marzo 1176 e l’abate Teobaldo venne insignito del titolo di “Signore della Città”.

Cosa stai cercando?

Scrivi qui per trovare escursioni, pagine e altro