fbpx

Etna Top Easy

L'unica escursione che vi porta fino a 2950 metri!

Raggiungete la base dei crateri sommitali del nostro Vulcano con la nostra escursione Etna Top Easy!

Prima tappa : La nostra guida vi accompagnerà a bordo di uno dei mezzi di Etna Experience fino alla stazione turistica nell’area del Rifugio Sapienza.  L’escursione comincia prendendo la funivia fino a quota 2500 m, e poi fino a quota 2950mt, alla base dei crateri sommitali, grazie ad uno speciale veicolo/ minibus 4×4. Ammirerete da vicino uno dei crateri attivi del vulcano.

Seconda tappa : Tornati a quota 2000 metri è prevista una pausa per il pranzo al sacco, a base di specialità siciliane e di buon vino, (offerto da Etna Experience), che si svolgerà in un’area attrezzata all’aperto o presso uno dei caratteristici rifugi dell’Etna.

Terza Tappa : La nostra guida naturalistica vi accompagnerà lungo un percorso di trekking leggero che si svolgerà, a seconda delle condizioni meteorologiche e della composizione del gruppo, lungo il sentiero di Monte Nero degli Zappini o una suggestiva bottoniera di crateri estinti, i Monti Silvestri.

Quarta tappa : Nel pomeriggio, si visiterà una grotta di origine vulcanica: muniti di caschetti e torce, esplorerete in sicurezza le profondità del nostro vulcano. La nostra guida esperta vi introdurrà, con qualche nozione di speleologia,  agli affascinanti fenomeni collaterali alle eruzioni.

Informazioni importanti

Equipaggiamento raccomandato

Vi ricordiamo di calzare scarpe chiuse (sportive o da trekking) con calzettoni, e di portare un giubbotto poichè la temperatura in quota (3000 metri) è più bassa (l’escursione termica di circa 15/20°C in meno rispetto a Catania). Se pensate di non essere ben equipaggiati, informateci al momento della prenotazione. Forniremo noi in quel caso scarpe e giacche.

Ricordate inoltre di portare con voi una bottiglietta d’acqua per dissetarvi durante il trekking.

Variazioni d'itinerario

In funzione delle esigenze del gruppo e delle condizioni meteorologiche il percorso potrebbe subire delle piccole variazioni a favore di un perfetto andamento della giornata per tutti. Inoltre, in caso di condizioni o avvenimenti indipendenti dalla nostra volontà e non prevedibili, la guida può scegliere di apportare alcune variazioni all’itinerario e il suo giudizio è insidacabile.

Incluso nel prezzo

  • Guida naturalistica esperta e professionale (geologi, vulcanologi, agronomi) ma, soprattutto, appassionata di trekking sull’Etna
  • Guida Alpina- Vulcanologica dai 2000 ai 2950 m
  • Pick-up in jeep o minibus da Catania, presso gli hotel o concordando un punto d’incontro
  • Biglietto per la funivia a/r
  • Veicolo 4×4 per raggiungere la zona sommitale
  • Pranzo al sacco offerto da Etna Experience
  • Assicurazione
  • Equipaggiamento, se richiesto al momento della prenotazione

Non incluso nel prezzo

Costi extra non inclusi o non previsti

Adatto a

Tutti (sconsigliamo di prendere parte alle escursioni a coloro che non godono di buone condizioni di salute, specialmente a chi soffre di patologie cardiorespiratorie.)

Crateri sommitali, Rifugio Sapienza

I quattro crateri sommitali sono: la Voragine e la Bocca Nuova, che si sono formate all’interno del Cratere Centrale rispettivamente nel 1945 e 1968, il Cratere di Nord-Est, che esiste dal 1911 che è attualmente il punto più alto dell’Etna (3330 m), e infine il Cratere di Sud-Est, nato nel 1971, che recentemente è stato il più attivo dei quattro crateri. Questa configurazione contrasta notevolmente con quella di circa un secolo fa, quando in cima all’Etna si trovava il solo Cratere Centrale.

Fino a tempi recenti, l’Etna veniva considerato un vulcano prevalentemente effusivo, cioè caratterizzato soprattutto dall’emissione di colate laviche. Esse possono causare danni materiali ma non rappresentano una minaccia diretta per la vita delle 900 mila persone che vivono nelle zone potenzialmente a rischio. Tuttavia, studi recenti hanno rivelato che questo vulcano risulta capace di dar luogo anche ad una attività fortemente esplosiva, come l’eruzione pliniana del 122 A.C.. Più recentemente si è osservato, soprattutto dalla fine degli anni 70, un forte incremento di episodi eruttivi esplosivi soprattutto ai crateri sommitali.

Cosa stai cercando?

Scrivi qui per trovare escursioni, pagine e altro